GCLID: traccia Google Ads tramite un pianificatore online in un CRM

Questo articolo è attualmente deprecato. Reintrodurremo il supporto per Google Tag Manager nel prossimo futuro.

Gli esperti di marketing utilizzano Adwords ogni giorno per ospitare, monitorare e migliorare i propri annunci Google. Cambiare una sola parola può essere sufficiente per trasformare una campagna fallimentare in una di successo. Ecco perché i test A/B e il monitoraggio dei clic sono così essenziali. Quando il tono è giusto, questi annunci attireranno i potenziali clienti della massima qualità, portando a tassi di conversione migliori e cicli di vita dei clienti più lunghi. Abbiamo scritto questo articolo per aiutarti a capire dove risiede Appointlet in una canalizzazione di vendita standard di Google Adwords. Con questa tecnica, sarai in grado di sfruttare le tue demo di vendita per identificare gli annunci vincenti.

Diagramma Gclid

In questo articolo ci concentreremo su Google Click ID (GCLID), uno strumento popolare per monitorare il rendimento e il risultato degli annunci a pagamento. Senza l'ID di monitoraggio, disponiamo ancora delle metriche native di Google per la quantità di clic, ma può essere difficile misurare la qualità dei lead che hanno prodotto. GCLID consente di monitorare ogni annuncio attraverso la canalizzazione e calcolare un punteggio medio di lead per loro. Gli annunci di maggior successo sono quelli che hanno attratto e convertito il maggior numero di clienti ideali.

La pagina di destinazione, le demo di vendita e un CRM

Dal nostro precedente articolo sul biglietto alto imbuti di pianificazione delle vendite

Immaginiamo che il tuo team di marketing abbia pubblicato tre annunci Google separati che puntano a un'unica pagina di destinazione. Hai un budget pubblicitario limitato, quindi ogni dollaro conta. Si è tentati di investire pesantemente nell'annuncio che ottiene il maggior numero di clic, ma se i tuoi annunci più cliccati generano lead di bassa qualità, non forniranno valore alla tua azienda a lungo termine. Hai bisogno che questi clic sugli annunci corrispondano a potenziali clienti qualificati. Una canalizzazione di pianificazione delle vendite può aiutarti a ottenere il massimo da GCLID, per capire con precisione quali annunci hanno convertito i migliori clienti.

esempio di magnete al piombo
Esempio di una pagina di destinazione con proposta di valore e richiesta e-mail

Per prima cosa concentriamoci sul contenuto della tua pagina di destinazione. Nel modello di canalizzazione di vendita, quando le persone fanno clic su uno dei tuoi annunci, è normale fare una proposta di valore e chiedere il loro indirizzo email. Se i tuoi prodotti o servizi sono abbastanza allettanti, le persone invieranno il loro indirizzo e-mail e potrai seguire con un invito demo di vendita. Appointlet gestirà il flusso di prenotazione per te e acquisirà il GCLID. Se il lead rifiuta il tuo invito, puoi continuare a condividere il link di prenotazione nella tua campagna di gocciolamento e-mail.

Nota: Se sei preoccupato di essere inondato di demo di vendita, ti suggeriamo di configurare conferma manuale in Appointlet, in modo che il tuo team possa approvare o rifiutare le chiamate di vendita come desiderato. Le chiamate rifiutate non impediranno ai dati del modulo di assunzione di viaggiare in modo sicuro in Salesforce, il che significa che puoi comunque monitorare l'esito di ogni campagna pubblicitaria.

Come passare GCLID in Appointlet

Avviso equo: questa è la parte dell'articolo in cui le cose iniziano a diventare un po' tecniche. Ti mostreremo esattamente come configurare Google e Appointlet per raggiungere il tuo obiettivo finale. Se non sei ancora pronto per approfondire queste specifiche, puoi scorrere verso il basso fino alla sezione finale intitolata Il grande guadagno.

Quindi, per iniziare, vai su Google Adwords e confermalo La codifica automatica è attivata nelle impostazioni della campagna. Con tale funzione attivata, le persone che fanno clic sui tuoi annunci a pagamento arriveranno a una pagina di destinazione con quel GCLID nell'URL.

codifica automatica con gclid
Attiva la codifica automatica in modo che i tuoi annunci generino un GCLID

Una volta pubblicato il tuo annuncio, chiunque faccia clic su di esso verrà indirizzato alla pagina di destinazione di tua scelta. Il parametro GCLID verrà aggiunto all'URL e avrà il seguente aspetto:

esempio di URL gclid
La tua pagina di destinazione pubblicizzata avrà un URL con questo formato

Con la codifica automatica attivata, il passaggio successivo consiste nel configurare Appointlet in modo che riceva il GCLID. Dovrai solo creare un campo modulo, chiamarlo "gclid" e contrassegnarlo come non visibile, in modo che i potenziali clienti non lo vedano quando prenotano con te. La seguente schermata mostra come dovrebbe apparire, con il Visibile casella di controllo deselezionato.

Campo modulo ID clic personalizzato in Appointlet
Assicurarsi che Visibile non è selezionato e quindi copiare il Esempio URL agli appunti.

Sotto la casella di controllo della visibilità c'è il tuo URL slug stringa di query, che genera il formato corretto per passare la stringa GCLID analizzata nel valore del campo. Puoi evidenziare e copiare l'URL per una facile consultazione. Dopo aver salvato questo campo modulo, è il momento di creare un codice personalizzato nella pagina di destinazione.

Questo è qualcosa che avrai bisogno di uno sviluppatore per eseguirlo, ma non è troppo difficile e abbiamo scritto il codice javascript, che speriamo possa aiutare ad accelerare il processo. Nella base di codice HTML dei tuoi lander, usa questo metodo per acquisire l'URL corrente della tua finestra (URL const), estrarre il valore di glid grezzo (const regex) e quindi analizza l'elemento dell'array corretto (const parsed-gclid). Il valore const finale è uguale al valore GCLID originale.

const url = window.location.href

const regex = /gclid=([^&]*)/

const parsed-gclid = url.match(regex)[1]

Questa variabile parsed-gclid conterrà il GCLID del lander e può essere passata all'URL della tua pagina di prenotazione come segue (la sintassi della variabile varierà): https://your-company-name.www.appointlet.com/?field__gclid=parsed-gclid

Ora, quando qualcuno fa clic sul tuo annuncio e fa clic sul link "Prenota ora", il GCLID dell'annuncio verrà ricevuto da quel campo modulo nascosto. Dopo aver completato una prenotazione, tale GCLID viene memorizzato nei registri della dashboard di prenotazione di Appointlet e può essere consultato in qualsiasi momento. Puoi scegliere di utilizzare la nostra esportazione CSV se desideri una rapida occhiata a quante persone hanno prenotato una riunione da ciascuna campagna pubblicitaria. Tuttavia, come accennato in precedenza, il modo migliore per gestire i tuoi dati è trasferire questi dati di prenotazione in un CRM e studiare il risultato dei tuoi annunci con il loro set di strumenti.

Connetti Appointlet a Salesforce con Zapier

Con la pagina di prenotazione di Appointlet che raccoglie un ID clic di Google, il passaggio finale consiste nel trasferire i dati di prenotazione a Salesforce. Per farlo, utilizzeremo il portale di integrazione Zapier designato trova qui.

Salesforce non fornisce un campo GCLID per impostazione predefinita. Dovrai creare la tua proprietà personalizzata in Salesforce, al fine di accedervi in ​​Zapier e trasmettere i dati GCLID del modulo Appointlet. Abbiamo scritto un articolo dettagliato della knowledge base su come impostare una proprietà GCLID personalizzata in Salesforce ed eseguire rapporti personalizzati, quindi consulta l'articolo se hai bisogno di assistenza.

zapier - appuntamento con la forza vendita
Una panoramica dell'integrazione di Zapier in due fasi tra Appointlet e Salesforce
aggiungendo gclid all'azione hubspot in zapier
L'ID clic Google è ora disponibile in Salesforce

Saprai quando la proprietà ID clic di Google del tuo cliente è stata creata correttamente in Salesforce perché apparirà nella parte inferiore della sezione "Personalizza lead" della tua azione Zapier.

Una seconda opzione: connettersi a Hubspot anziché a Salesforce

Iscriversi a Salesforce e utilizzare il loro software può essere molto se non sei pronto a scalare. Per i team più piccoli che desiderano ancora utilizzare questo metodo, possiamo consigliare Hubspot come alternativa funzionante. La loro integrazione con Zapier include un campo GCLID per impostazione predefinita.

Fatto divertente: Abbiamo lavorato direttamente con il team di Hubspot durante la stesura di questo articolo per esporre la proprietà Google Click ID all'elenco Contatti, poiché in precedenza era bloccata in uno stato nascosto e non era possibile accedervi. Ora che questo è stato risolto, è una valida alternativa a Salesforce CRM. Tada! ?

Per iniziare, ti integrerai con Hubspot utilizzando un nuovo trigger di prenotazione in Appointlet. L'azione creerà/aggiornerà un contatto in Hubspot:

zapier - appuntamento con hubspot

All'interno della fase di personalizzazione Aggiorna contatto della tua azione Zapier, vedrai l'opzione per inserire il tuo campo GCLID dai dati di prenotazione:

Aggiunta dell'ID clic di Google
Campo ID clic dell'annuncio Google per l'integrazione con Zapier di Hubspot

Con il tuo Zap configurato e acceso, puoi effettuare le tue prime prenotazioni di prova. Per visualizzare la colonna GCLID sul foglio di lavoro dei tuoi contatti Hubspot, devi solo esporre la proprietà id clic di Google. Inizia aprendo la sezione Contatti del tuo account e facendo clic sul pulsante Azioni. Da lì, modificherai le colonne.

contatti hubspot

Quando arrivi alla schermata dell'editor di colonne, digita Google nella barra di ricerca per accedere alla proprietà ID clic dell'annuncio Google. Fare clic sulla casella di controllo per selezionarla e aggiungerla come colonna nella dashboard dei contatti. Se lo desideri, puoi anche trascinare la proprietà in alto nell'elenco, in modo che sia più vicina alla sinistra del foglio di calcolo quando torni alla pagina Contatti:

Aggiunta di gclid a hubspot

Con la proprietà ID clic dell'annuncio Google esposta, sarai in grado di filtrare i contatti ed eseguire rapporti proprio come faresti in Salesforce.

Il grande guadagno: valutare i tuoi annunci

Diagramma del flusso di lavoro dell'ID clic di Google
Un riepilogo del flusso di lavoro di Google Adwords / Appointlet / CRM

Se sei arrivato fin qui, congratulazioni. Ci sono stati molti passaggi di configurazione ma sei riuscito a mettere tutto insieme. Dopo aver testato le integrazioni e aver lanciato l'annuncio, inizierai a vedere i lead entrare in Salesforce con un GCLID. Puoi rivedere le nostre istruzioni su come generare rapporti Salesforce se hai bisogno d'aiuto. La sezione Struttura può essere utilizzata per esporre il tuo valore GCLID e lo strumento Filtro ti consentirà di limitare i lead a coloro che hanno un valore GCLID specifico.

revisione dei risultati GCLID
Ecco come si genera un rapporto personalizzato per visualizzare il successo di un annuncio

Poiché ogni GCLID corrisponde a una singola campagna pubblicitaria, puoi utilizzare questo metodo per quantificare il numero di lead generati dai tuoi annunci. Salesforce offre altre proprietà pronte all'uso, come "Valutazione", che possono essere utilizzate per stabilire un punteggio principale ed eseguire rapporti secondari sulla loro disponibilità a prendere una decisione di acquisto. Ogni volta che salvi ed esegui un rapporto, Salesforce manterrà un record nei tuoi registri, in modo che tu possa tenere traccia dei loro progressi nel tempo.

Il modo migliore per valutare gli annunci Google è il numero di lead qualificati che hanno prenotato una demo di vendita e si sono convertiti in clienti. Con questo metodo GCLID/Salesforce, il tuo team di marketing sarà in grado di quantificare facilmente il rendimento degli annunci e apportare modifiche di conseguenza. Nel corso del tempo, se esegui l'iterazione frequentemente e apporti i giusti miglioramenti, dovresti notare miglioramenti evidenti nei tassi di conversione dei clienti e nel lifetime value. Ci vorrà uno sforzo e una supervisione manageriale, ma ne vale la pena - buona fortuna!

Ezra Sandzer-Bell

Ezra Sandzer-Bell lavora presso Appointlet come responsabile del marketing di prodotto e difensore dei clienti. Ha aiutato migliaia di clienti a migliorare il flusso di lavoro di pianificazione online. Al di fuori del lavoro, è un insegnante di teoria musicale e fondatore di a società di software musicale.

Lo strumento online n. 1 per la pianificazione delle riunioni