Riga oggetto dell'e-mail di vendita: come aumentare la percentuale di clic

Righe dell'oggetto dell'e-mail di vendita

Se ti è piaciuto il mese scorso modelli di email di vendita articolo su ActiveCampaign, questo articolo sarà il compagno perfetto. Per fornire una prospettiva equilibrata, abbiamo collaborato con Daniella Alscher, un Content Marketing Associate di G2, per saperne di più sulla scrittura delle migliori righe dell'oggetto delle e-mail di vendita. È autrice del seguente articolo.


Non importa quanto tempo impieghi a scrivere la tua email, ci sono poche possibilità che qualcuno possa vedere quel contenuto a meno che l'oggetto non attiri la loro attenzione. Le righe dell'oggetto sono davvero la parte più importante delle tue fredde email. Senza una grande, chi può dire che la tua email verrà aperta? 

Quattro consigli per far brillare il tuo oggetto

I venditori hanno circa 35 caratteri per convincere i loro destinatari ad aprire la loro e-mail o eliminarla. Accendere la curiosità in un potenziale cliente in modo originale è un modo sicuro per convincerlo ad aprire la tua email, ma è molto più facile a dirsi che a farsi. 

1. Mantenerlo personale

Software di automazione del marketing ci semplifica l'invio di e-mail, ma può anche renderci più facile cadere nella trappola di una formula quando si tratta della nostra copia del corpo e delle righe dell'oggetto. Anche se non c'è niente di sbagliato in un piccolo "plug and play", il minimo che puoi fare è mantenere le righe dell'oggetto personali. 

In effetti, è stato dimostrato che l'utilizzo del nome del potenziale cliente nell'oggetto dell'e-mail porta i tassi di apertura più vicini alla superficie che senza. Anche se fare questo in ogni e-mail che invii potrebbe diventare un po' vecchio, mescolarlo con altre tattiche è un modo per rendere la tua riga dell'oggetto degna di essere cliccata. 

Ehi, [Nome]! Abbiamo buone notizie!

Abbiamo il nostro cuore su di te, [Nome]

Ho sentito grandi cose su di te, [Nome]!

2. Mantienilo semplice

Solo perché un destinatario può leggere 35 caratteri in una riga dell'oggetto non significa che debbano farlo. Meno è meglio, soprattutto quando si tratta della riga dell'oggetto della tua email. Meno parole usi, più farai domandare ai tuoi potenziali clienti cos'altro stai cercando di dire loro. 

Le righe dell'oggetto brevi sono difficili da raggiungere, motivo in più per cui i venditori come te dovrebbero sforzarsi di scriverle. In una casella di posta ingombra di newsletter, coupon e messaggi vari dei colleghi, il tuo oggetto breve e conciso si distinguerà sicuramente dalla massa. 

"Grandi notizie!"

"Un ultimo tentativo."

"Ho visto il tuo ultimo articolo!"

3. Non dimenticare di sperimentare

A volte, il problema non è che non hai idee per l'oggetto di un'email, è che ne hai troppe. Ma nessuno ha detto che dovevi limitarti a un'idea creativa: perché non fare un test A/B per le tue linee tematiche? 

Prendersi del tempo per sedersi e scrivere dieci diverse righe dell'oggetto per la stessa e-mail non solo inizierà a esercitare i muscoli creativi, ma ti darà alcune idee diverse tra cui scegliere. Software di automazione della posta elettronica ti consente non solo di testare A/B il contenuto della tua email, ma anche le righe dell'oggetto che stai scrivendo per ogni email. 

Scegli i tuoi due preferiti, incollali nel tuo software e tieni traccia dei risultati. Analizza il vincitore e il perdente. Prendi nota di ciò che pensi abbia funzionato bene e di cosa evitare per il prossimo round. 

A: Ultima possibilità di approfittare della nostra vendita!

B: La nostra vendita termina domani! 

A: Cinque nuove funzionalità che devi provare. 

B: Hai controllato le nostre cinque ultime funzionalità? 

4. Conosci le regole d'oro

I suggerimenti di cui sopra riguardano sicuramente la strategia e richiedono un po 'di sforzo per tracciare e modificare. Di seguito, abbiamo aggiunto alcune regole aggiuntive che la comunità di posta elettronica considera "non sconsiderate" quando si tratta delle righe dell'oggetto. 

EVITA DI UTILIZZARE TUTTO MAIUSCOLO

Se dovessi inviare un'e-mail a un amico, probabilmente non urleresti la riga dell'oggetto. Le maiuscole complete delle parole dovrebbero essere utilizzate solo per dare enfasi per aggiungere un sentimento più "umano". E non tutte le righe dell'oggetto richiedono enfasi. Invece di mettere in maiuscolo ogni lettera di ogni parola, la ricerca suggerisce che le righe dell'oggetto con maiuscole e minuscole funzionano meglio. Anche le lettere maiuscole possono essere efficaci, mentre l'utilizzo di tutte le lettere minuscole non è raccomandato. 

Questo è un esempio di caso del titolo

Questo è un esempio di caso di frase

questo è un esempio di minuscolo

Evitare l'uso eccessivo di punti esclamativi

Hai un numero limitato di caratteri disponibili nella riga dell'oggetto. Perché li sprecheresti con i punti esclamativi? La punteggiatura eccessiva non solo ti fa sembrare disperato, ma rende anche difficile leggere la riga dell'oggetto, soprattutto sui dispositivi mobili. Se stai cercando di suggerire che un'email è importante, considera la lingua che usi nella riga dell'oggetto piuttosto che la punteggiatura. 

Evita errori di ortografia

Tutti commettiamo errori, ma non ci sono scuse per gli errori di ortografia nella riga dell'oggetto. Pensa all'oggetto come alla prima impressione che i tuoi contatti hanno di te: vuoi vestirti per fare colpo qui e un errore di battitura non funzionerà. Leggi attentamente le righe dell'oggetto prima di inviare e se hai anche il minimo dubbio sul modo in cui qualcosa è scritto o formulato, guardalo un secondo paio prima di inviare.

Guarda il tuo tasso di apertura salire

Le caselle di posta dei tuoi destinatari sono ingombra di messaggi non letti, ma tu e il tuo team non dovete farne parte. Anziché, diventa creativo e usa il potere delle parole per convincerli a fare clic. Quando ti prendi il tempo per scrivere una riga dell'oggetto che si distingua dal rumore, catturerai l'attenzione del tuo destinatario e alzerai il tuo tasso di apertura oltre i tuoi sogni più sfrenati.

Daniella Alscher

Daniella Alscher è un Content Marketing Associate per G2. Quando non sta leggendo o scrivendo, sta ascoltando podcast sui veri crimini o è seduta sul divano. O entrambi.

Semplifica la pianificazione, per te e i tuoi partecipanti.